Home / Negoziazione / Come essere leader sviluppando 10 qualità

Come essere leader sviluppando 10 qualità

Il pensiero comune è che la leadership sia una qualità innata: o ce l’hai, o non ce l’hai ed è meglio che ti dedichi ad altro. Essere leader significa essere una guida che incentiva gli altri a fare del proprio meglio ottenendo da se stessi il massimo con le proprie forze, ecco cos’è un leader e come acquisire leadership!

Quando si diventa leader si diventa una figura di riferimento in grado di affrontare le sfide di ogni giorno e di prendersi carico delle responsabilità proprie e di quelle della proprio gruppo, sia che si tratti della vita privata o lavorativa, sia che si tratti della vita pubblica andando ben al di là della sfera delle conoscenze personali.

Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido. Albert Einstein

Come diventare leader? Come diventare una figura di riferimento così importante per diverse persone?? Per tutto questo le doti innate per essere leader sono sicuramente importanti, ma non sono sufficienti.

Per fare la differenza che solo chi ha una forte leadership sa fare è necessario sapere sviluppare quelle specifiche qualità innate attraverso un’adeguata formazione, applicazione e crescita personale.. strumenti imprescindibili per acquisire quelle abitudini positive e propositive tipiche di un leader!

Caratteristiche per essere leader

Essere leader non dipende da una carica o da un titolo specifico, il leader è il soggetto che gli altri vogliono seguire in quanto lo riconoscono spontaneamente come punto di riferimento per alcune sue spiccate qualità. Vediamo quali sono le caratteristiche che deve avere per essere riconosciuto come tale.

ONESTÀ.

Essere onesti è la base per costruire un rapporto di fiducia con la propria squadra. L’onestà rispecchia l’affidabilità del leader e misura la sua vicinanza facendolo sentire presente e condizionando, a sua volta, gli altri ad essere sempre presenti per lui.

CAPACITÀ DI DELEGARE.

Deve stimolare a far sentire ogni componente del gruppo importante affinchè ognuno possa apportare al meglio il proprio contributo e prendersi le proprie responsabilità. Delegare comporta un triplice vantaggio: stimola i componenti del gruppo, alleggerisce il lavoro del leader e va a rafforzare la fiducia nel rapporto.

LA FIDUCIA.

Ha piena fiducia in se stesso e nella sua squadra. Lui trasmette agli altri la sua sicurezza e coglie al volo ogni sfida con pieno ottimismo ispirando così fiducia anche in tutti i componenti del suo team: in questo modo fa capire che con l’impegno di tutti ogni ostacolo non sarà più tale.

Un grande leader non permette a niente e a nessuno di scoraggiare nè se stesso nè la propria squadra!

CAPACITÀ DI COMUNICARE.

Si esprime attraverso una comunicazione chiara, sintetica ed incisiva, sapendo mettere a proprio agio tutti i suoi interlocutori. Allo stesso tempo deve anche saper essere un buon ascoltatore: sa che ogni critica può essere costruttiva, per questo motivo è importante anche considerare le idee degli altri, chiedere loro opinioni e valutarle.

Atteggiamento di un leader

Rimanere motivati in un ambiente negativo è davvero difficilissimo, la vera chiave del successo è un atteggiamento positivo che stimoli se stessi e la propria squadra. In una circostanza particolarmente stressante, mantenere il controllo e preservare un atteggiamento positivo può addirittura aiutare a trasformare una situazione da incubo in un’importante esperienza di apprendimento.

SENSO DELL’UMORISMO.

Problematiche varie ed imprevisti sono da sempre all’ordine del giorno, per questo è importante saper sdrammatizzare e distendere le tensioni allontanando lo stress dal team: un ambiente di lavoro sereno è sicuramente più produttivo e una buona dose di umorismo talvolta può rivelarsi un ottimo rimedio!

CREATIVITÀ.

In situazioni di difficoltà pensare fuori dagli schemi, tenere la mente aperta ai cambiamenti e cambiare prospettiva spesso è l’atteggiamento vincente. Risulta quindi fondamentale che il leader sappia cogliere questa spinta alla creatività e che sappia trasmetterla a tutta la sua squadra come esempio di risoluzione davanti le difficoltà più imprevedibili.

INTUITO.

Sa guardare oltre le circostanze apparenti e sviluppare le potenzialità nascoste delle idee che gli altri scartano: è così che le crisi si trasformano in opportunità, valorizzando e portando al successo ciò che era impensabile o, addirittura, impossibile.

ORGANIZZAZIONE.

Deve saper organizzare e gestire tutto ciò che riguarda il suo team: dall’organizzazione del lavoro della squadra e l’affidamento degli incarichi, all’esecuzione dei lavori alla gestione del tempo.

FARE SQUADRA.

Ciò che conta per il leader è la coesione della squadra e la realizzazione di ogni suo membro. Il suo successo è il successo della squadra, il successo della squadra è il successo del leader!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *